Sorpresa a Chies d’Alpago, vince Anton Sintsov 

L’atleta russo è riuscito a vincere l’ultima tappa di Internazionali d’Italia Series partendo dall’ultima fila, davanti a Nadir Colledani e Gioele Bertolini, con quest’ultimo che si aggiudica la classifica generale 

Anton Sintsov (Ktm Alchemist Powered Brenta Brakes) sorprende tutti a Chies d’Alpago (BL).

L’atleta russo ha approfittato della marcatura tra i grandi favoriti Daniele Braidot (CS Carabinieri Cicli Olympia), Nadir Colledani (Santa Cruz Rockshox Pro Team), Filippo Fontana (CS Carabinieri Cicli Olympia) e Gioele Bertolini (KTM-Protek-Elettrosystem), e si è aggiudicato la quarta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series disputata oggi sabato 29 giugno.

Gioele Bertolini, terzo al traguardo, può comunque festeggiare la vittoria della Classifica Generale del più importante circuito di Cross Country italiano.

“È stata una gara dura fin dall’inizio” – ha commentato Bertolini appena dopo l’arrivo – “il caldo poi si è fatto sentire e Daniele è partito forte cercando di fare la differenza. Io, Nadir e Filippo abbiamo cercato di stare un po’ sulle ruote e poi Nadir ha fatto un forcing, sono riuscito a seguirlo e nel finale è rientrato Anton che mi ha sorpreso. È una grande emozione vincere la maglia di Internazionali d’Italia Series, questo è un circuito importante ed è un indubbiamente un vanto averlo vinto, sono felicissimo e la dedico alla squadra e agli sponsor che ci aiutano ad ogni gara. In questo weekend non potevamo davvero chiedere di più, siamo un gran bel team, molto uniti e i risultati si vedono. Sono felicissimo di questa vittoria.”

Queste invece le parole del vincitore di oggi Anton Sintsov: ”Sono davvero sorpreso di questo risultato, proprio come tutti nel gruppo. È da due anni che non faccio una gara UCI XCO ma avevo un weekend libero da impegni con la squadra e ho voluto provare di nuovo il Cross Country per vedere cos’è cambiato in questi anni. Mi mancava, poi Internazionali d’Italia Series mi è sempre piaciuto, quindi ho approfittato. Sono partito dall’ultima fila e sono riuscito a rientrare subito sui primi. Ho colto il momento, poi è andato tutto perfettamente. Ho sfruttato i punti del percorso che erano più adatti a me e mi sono difeso dove ero meno veloce rispetto agli altri.  L’unica carta che avevo era entrare per primo sull’ultimo strappo e lì giocarmi tutto. Mi aspettavo che Nadir mi riprendesse, ma davvero ho dato il massimo. Il percorso qui a Chies d’Alpago è bellissimo, sono piacevolmente sorpreso, ci sono parti tecniche che mi si addicono, salite corte ed esplosive che mi piacciono, una discesa impegnativa e veloce. Mi sono divertito moltissimo. Devo ringraziare la squadra per avermi permesso di essere qui”.

La gara

La gara Open Maschile – il clou del fine settimana di Internazionali d’Italia Series a Chies d’Alpago – ha preso il via alle 15:00. Grande attesa sia per la vittoria di tappa che per la Classifica Generale, quest’ultima ancora apertissima con Gioele Bertolini e Filippo Fontana distanziati da soli 10 punti tra gli Élite. Negli U23 invece  Matteo Siffredi, Tommaso Ferri e Fabio Bassignana erano racchiusi in soli 11 punti. Al secondo giro la prima scossa con l’attacco di Daniele Braidot (Cs Carabinieri Cicli Olympia), seguito a poca distanza da un gruppetto formato dal compagno di squadra Filippo Fontana, Nadir Colledani (Santa Cruz Rockshox Pro Team) e il leader della generale Gioele Bertolini (Ktm – Protek – Elettrosystem). All’inizio del penultimo giro la seconda svolta, l’allungo di Colledani. Bertolini è stato lestissimo a seguirlo assieme ad Anton Sintsov, partito dall’ultima fila e autore di una prodigiosa rimonta. Grazie a questo forcing i tre hanno raggiunto e staccato Daniele Braidot come anche Filippo Fontana. Nei chilometri successivi il gap dei due atleti del team CS Carabinieri Cicli Olympia ha continuato a salire e i tre di testa sono andati a giocarsi la vittoria. Sintsov è stato bravissimo ad anticipare i due avversari sull’ultima rampa, un’azione che gli ha permesso di arrivare a braccia alzate sotto il traguardo nel centro di Lamosano.  Secondo a 3’’ Colledani, terzo a 14’’ Bertolini. Più staccati Braidot, quarto a 2’40’’, e Fontana, quinto a 2’56’’, che non è riuscito a sfilare la maglia di leader a Bertolini.

U23 

Tra gli U23 giornata difficile per il capoclassifica Matteo Siffredi. Il corridore dello Scott Racing Team ha sofferto fin dalle prima battute e ha chiuso in 14^ posizione, mentre la vittoria è andata a Marco Betteo (Ktm-Protek-Elettrosystem), davanti a Fabio Bassignana  (Ktm-Protek-Elettrosystem) e ad Alberto Capoia (Team Sogno Veneto). Grazie a questo secondo posto Bassignana si è aggiudicato anche la Classifica Generale U23 di Internazionali d’Italia Series 2024, superando in un colpo solo sia Matteo Siffredi che Tommaso Ferri (BCL Factory Team). 

L’attenzione si sposterà domani, domenica 30 giugno, sulle categorie giovanili Allievi ed Esordienti che prenderanno il via a partire dalle 8:30 e andranno a chiudere ufficialmente la quarta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series 2024.