Luca Braidot subito a segno a San Zeno di Montagna 

Il campione italiano fa sua la prima prova di Internazionali d’Italia Series al termine di un’appassionante battaglia con Daniele Avondetto e Filippo Fontana

La stagione olimpica è appena cominciata, ma Luca Braidot si conferma il n°1 della MTB italiana.

Dopo una gara durata 7 giri, sull’impegnativo circuito di Pineta Sperane XCO, ha piegato la concorrenza arrivando a braccia alzate sotto l’arco del traguardo.

Erano 73 gli atleti al via, e da subito il terzetto composto da Luca Braidot (Santa Cruz Rockshox Pro Team), Simone Avondetto (Wilier-Vittoria Factory Team XCO) e Filippo Fontana (CS Carabinieri Cicli Olympia) ha preso il largo, grazie ad una partenza flash di Fontana, attivissimo nelle prime fasi della gara.

I tre fuoriclasse hanno continuato di comune accordo aumentando sempre di più il loro vantaggio sui più immediati avversari, Nadir Colledani (Santa Cruz Rockshox Pro Team) e Daniele Braidot (CS Carabinieri Cicli Olympia).

Accordo che però è saltato all’inizio dell’ultimo giro: al suono della campana Avondetto ha piazzato un affondo che non ha sorpreso Luca Braidot, mentre Fontana ha pagato qualche secondo di ritardo.

Durante l’ultima tornata l’esperienza del campione italiano ha avuto la meglio sul campione del mondo U23 che sul traguardo ha pagato 27’’ di ritardo. Fontana ha chiuso terzo a 1’17’’, quarto Nadir Colledani a 2’06’’ mentre quinto è arrivato Andreas Vittone (KTM-Protek-Elettrosystem), autore di un’ottima seconda parte di gara, a 3’14’’ dal vincitore.

Queste le parole di Luca Braidot subito dopo il traguardo:

All’inizio della gara ho fatto davvero fatica a tenere il ritmo di Fontana e Avondetto, perciò sono rimasto a ruota dove era più facile individuare le tracce migliori e in questo modo ho risparmiato energia. Nell’ultimo giro stavo bene e sono riuscito a fare la differenza. Questo di Pineta Sperane XCO è un percorso molto bello, bisogna sempre mantenere l’attenzione altissima. Non mi aspettavo davvero questa vittoria e quindi sono ancora più contento. La condizione sta crescendo e spero di mantenerla in questa stagione olimpica, che per me è importantissima.”

Matteo Siffredi vince tra gli U23 

L’atleta dello Scott Racing Team ha fatto sua la classifica U23 anticipando sul traguardo lo statunitense Brayden Christopher Johnson (Santa Cruz Rockshox Pro Team) e il colombiano Franco Nelson Duvan Pena (Berria Polimeri).

Siffredi indosserà così la maglia di leader di categoria al prossimo appuntamento di Internazionali d’Italia Series in programma ad Esanatoglia il prossimo 30 marzo.