AL VIA INTERNAZIONALI D’ITALIA SERIES CON VISTA SU PARIGI 2024

QUATTRO TAPPE SOTTO L’OCCHIO DEL C.T. CELESTINO, CHI SARANNO I PROTAGONISTI? 

È ufficialmente partito il conto alla rovescia verso Internazionali d’Italia Series MTB 2024 nella stagione impreziosita dai giochi olimpici di luglio. La stagione più importante di ogni quadriennio è ai nastri di partenza, qualche rider ha cambiato divisa e bici, e il C.T. Mirko Celestino ha già richiamato a rapporto i rappresentanti dell’XCO nazionale per il primo ritiro stagionale. In attesa di definire i nomi esatti delle squadre in versione 2024, il cammino verso Parigi 2024 prende forma nei calendari dei top rider con riferimento irrinunciabile agli appuntamenti di Internazionali d’Italia Series. In ballo ci sono sino ad un massimo di due pass olimpici per gli uomini e due per le donne per ogni Comitato olimpico nazionale. Il CIO ha infatti ridotto di una unità il contingente previsto per Parigi 2024. In totale potranno gareggiare 72 atleti di cui due pass spettanti di diritto alla Francia e altri due ai cosiddetti “universality places” assegnati dall’apposita Commissione I contingenti saranno stilati sommando i punti dei tre ciclisti meglio classificati di ogni Comitato olimpico nazionale durante il periodo di qualificazione iniziato nel 7 maggio 2022 e che si chiuderà il prossimo 26 maggio 2024.

Ecco che il calendario di Internazionali d’Italia Series rappresenta un’occasione ideale per testare lo stato di forma dei pretendenti ad indossare la maglia azzurra, proprio tenendo conto degli appuntamenti validi per la qualificazione olimpica. Strategici sono i quattro appuntamenti in calendario: l’esordio a San Zeno di Montagna (Verona) il 16 marzo poi tappe a Esanatoglia (Macerata) il 30 marzo e a Nervesa della Battaglia – Rive degli Angeli (Treviso) il 4 maggio per chiudere a Chies d’Alpago (Belluno) il 29 giugno.

Il vincitore della classifica generale 2023, Daniele Braidot del C.S. Carabinieri Olympia Vittoria (3° Pineta Sperane, 3° Esanatoglia, 1° a La Thuile, 3° Alpago) ha una visione chiara della stagione, tornare a correre per la maglia di leader: “Ho messo IIS tra i miei obiettivi, due prove saranno già prima delle gare in Brasile e là bisognerà già andare forte”, prove che potrebbero già essere utili per la selezione da parte del C.T. Mirko Celestino. “L’obiettivo è di puntare alla classifica anche quest’anno”.

Un altro degli uomini più attesi è il gemello Luca Braidot (Santa Cruz RockShox Pro Team), vincitore nel 2023 di due prove di Internazionali d’Italia Series, atleta di punta della nazionale che ha iniziato il suo 2024 proprio con il ritiro azzurro. La sua maglia tricolore si vedrà in gara la prima volta in Medio Oriente in una sfida diretta contro Peter Sagan.

Le young guns, sempre meno young e più atleti di riferimento. Simone Avondetto (Wilier Vittoria Factory Team) dopo lo stop forzato 2023 ha voglia di riscatto, a Esanatoglia ha dato prova del suo talento e un posto per Parigi vorrà giocarselo. Andreas Vittone (KTM Protek Elettrosystem) e Filippo Fontana (CS Carabinieri Olympia Vittoria): outsider di caratura pronti al grande salto.
In campo femminile saranno sfide avvincenti e imprevedibili.

Wilier Vittoria Factory Team sarà al femminile la squadra da battere, Giada Specia e Sofie Pedersen sono atlete giovani ma dalle cilindrate potenti che hanno già messo in scacco Martina Berta (Santa Cruz RockShox Pro Team) campionessa italiana in carica. 

“Internazionali sono da sempre per me competizioni utili a capire il mio stato di forma vista la partecipazione di atlete straniere importanti ed è un modo per competere con atleti di alto livello. Per me è il Circuito italiano di riferimento. Stiamo ancora definendo il programma gare ma prevedo di partecipare ad alcune delle competizioni della serie” commenta Giada Specia. 

Chiara Teocchi (approdata in Orbea Factory Team) ha già inserito nel suo calendario alcuni appuntamenti di Internazionali a lei congeniali tra i quali Lamosano. 

Elian Paccagnella, argento al mondiale Junior 2023, farà il grande salto e sarà riferimento tra gli U23, lasciando campo aperto nella categoria junior a Diego Milan (Rock Bike Team).

Analogamente, Valentina Corvi, campionessa europea Junior in carica, cercherà conferme tra le U23, cedendo il testimone ad Elisa Lanfranchi (KTM Protek Elettrosystem), già leader di Internazionali d’Italia Series tra le Junior nel 2023.

IL CALENDARIO INTERNAZIONALI D’ITALIA SERIES 2024:

  • 16 MARZO: San Zeno di Montagna (Verona);
  • 30 MARZO: Esanatoglia (Macerata);
  • 4 MAGGIO: Nervesa della Battaglia – Rive degli Angeli (Treviso);
  • 29 GIUGNO: Chies d’Alpago (Belluno).