Cookie Policy L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris – Internazionali d'Italia series 2022

L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris

Vincitrice delle prime due edizioni in Valle d’Aosta, la britannica cercherà la terza affermazione sabato 25 giugno. Proveranno a contrastarla la canadese Batty, la statunitense Batten e le azzurre Specia, Lechner e Berta. Domani il via con i Campionati Italiani giovanili e Master di Eliminator

Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.

A dispetto dei dolori alla schiena che ne hanno fin qui condizionato la stagione, la britannica del Team Trek Factory Racing sarà con ogni probabilità il punto di riferimento di una gara Open Donne ad alto tasso tecnico, che rappresenterà anche la sua prima uscita in Italia dal titolo Mondiale conquistato in Val di Sole nell’agosto scorso.

Come nel 2021, a La Thuile ci sarà anche la statunitense Haley Batten (Specialized Factory Racing), terza un anno fa. Ha confermato la propria presenza anche Emily Batty (Canyon MTB Racing), tornata al successo a inizio mese nel suo Canada.

Alla lotta per il successo vogliono certamente iscriversi anche le atlete italiane: Giada Specia (Wilier-Pirelli) è favorita per il titolo di Internazionali d’Italia Series, grazie ai 45 punti che la separano da Eva Lechner (Trinx Factory Team) prima dell’ultima gara, ma entrambe le atlete proveranno a regalarsi un risultato di peso in Valle d’Aosta.

Sarà della partita anche la padrona di casa Martina Berta (Santa Cruz-FSA), tornata al successo ai Campionati Italiani di Short Track nonostante un lungo periodo di inattività dopo la caduta di Capoliveri. La valdostana ha dalla sua il potenziale e la conoscenza di un tracciato molto tecnico e selettivo, che non lascia respiro agli atleti sia nei tratti in salita che nelle discese.

4,5 Km di lunghezza e 180 metri di dislivello per giro: queste le cifre del percorso allestito nel Bike Park di La Thuile dal tecnico Enrico Martello. L’indole alpina della località emerge immediatamente dalla morfologia e dalle difficoltà del circuito: la zona del bosco è infatti caratterizzata da ripide pendenze sia in salita che in discesa, mentre drop e salti naturali si alternano a qualche tratto artificiale, alla nuova pump track e al rock garden “The King”, uno dei più impegnativi a livello internazionale. Da non sottovalutare, inoltre, il fattore altitudine, che potrebbe mettere a dura prova i biker in gara.

Programma diviso su tre giorni per l’edizione 2022 di La Thuile MTB Race: nella giornata di venerdì 24 giugno, dalle 15.30 alle 19.15 si terranno i Campionati Italiani giovanili e Master di Cross Country Eliminator. La giornata di sabato 25 giugno sarà invece totalmente dedicata a Internazionali d’Italia Series con la gara UCI Junior Series maschile alle 10.30, le competizioni femminili (UCI JR Series ed Open) alle 12.30 e la prova Uomini Open alle 15.00. Domenica chiusura con le competizioni giovanili di Cross Country (Uomini Esordienti alle 09.00, Donne Esordienti alle 10.00, Donne Allieve alle 11.00 e Uomini Allievi alle 12.30) e con i Campionati Italiani di XC Eliminator (categorie internazionali), a partire dalle 15.30.